L’esame delle urine

Potrebbe essere richiesto di effettuare un esame delle urine. Questo, mostrerà un’eventuale infezione del tratto urinario o la presenza di sangue nelle urine. Questo esame rientra nei controlli di routine o preparazione ad un’operazione. Esso viene anche utilizzato per controlli regolari, qualora il paziente soffra di disturbi ai reni.

Le urine possono essere esaminate guardando il loro colore e la loro limpidezza, studiandole con il microscopio e misurandole con uno stick urinario. Le analisi del paziente possono includere alcuni di questi o altri metodi. Il medico può capire molte cose mediante l’osservazione delle urine del paziente. Un colore rossastro o marrone, indica spesso sangue nelle urine. Ciò può essere causato da molteplici problematiche o può indicare un’infezione o un’altra malattia. Un’infezione può rendere le urine opache. Un’infezione dei reni può produrre urine schiumose.

Le cellulo, troppo piccole per essere viste ad occhio nudo, possono essere osservate per mezzo di un microscopio. Lo studio delle urine al microscopio permette di osservare i globuli rossi. La presenza di globuli bianchi o batteri nell’urina è un segno di infezione. I cristalli, che sono fatti di minerali, indicano la presenza di calcoli nel tratto urinario.

Quando viene immerso nell’urina, lo stick urinario cambia colore misurando l’acidità e la presenza di sostanze chimiche diverse dalle solite. Un alto livello di acidità può indicare la presenza di calcoli renali o di un’infezione al tratto urinario. Un alto livello di glucosio indica il diabete. La presenza di bilirubina suggerisce un problema al fegato. Un alto tasso di proteine nell’urina può indicare che i reni non stanno lavorando come dovrebbero. Anche i globuli bianchi e rossi possono essere esaminati con lo stick urinarie

Le informazioni ottenute da queste analisi possono essere d’aiuto al medico nella scelta di esami o trattamenti più specifici.