• Go to:

Cos’è la cistoscopia

Questa sezione contiene informazioni riguardo alla procedura diagnostica di cistoscopia ed include un video animato che spiega cosa accade durante questo processo.

Il medico potrebbe consigliarLe di effettuare una cistoscopia per esaminare la vescica. Si inserisce un cistoscopio, un tubo sottile dotato di una telecamera e una luce alla sua estremità attraverso l’uretra entrando poi nella vescica del paziente. Questo permetterà al medico di vedere all’interno per capire le cause del sanguinamento o ostruzioni o altre anomalie della vescica ed delle sue pareti.

La procedura

Di solito durante la cistoscopia il paziente rimane sveglio. L’uretra viene anestetizzata con uno spray o un gel ma può essere anche utilizzato un sedativo per rilassare il paziente. Dopo che l’uretra è stata anestetizzata, il cistoscopio viene inserito nell’uretra e nella vescica. Durante questo passaggio il paziente potrebbe percepire la necessità di urinare. Se viene rintracciata una forma tumorale o se un esame delle urine (citologia) risulta contenere cellule maligne, saranno necessari degli ulteriori esami diagnostici.

Con il cistoscopio possono essere effettuate delle piccole biopsie istantanee. Biopsie più grandi o la rimozione di un tumore, chiamate resezione transuretrale del tumore alla vescica (TURBT), devono essere eseguite con anestesia generale o spinale.

Il CIS viene diagnosticato grazie alla combinazione della cistoscopia, della citologia urinaria e di una valutazione di più biopsie alla vescica o di biopsie sotto cistoscopia potenziata.

Cosa aspettarsi dopo la procedura

Dopo l’esame, il paziente potrebbe presentare tracce di sangue nelle urine per un paio di giorni. In tal caso è consigliato bere 500 mL d’acqua in più al giorno (equivalenti a due bicchieri d’acqua circa), per diluire l’urina e permettere l’eliminazione del sangue. Il paziente potrebbe provare dolore durante la minzione o avere l’urgenza di urinare più spesso. Gli effetti passeranno dopo poco tempo. Se essi persistono per più di 3 – 5 giorni, il paziente potrebbe avere un’infezione del tratto urinario e dovrà contattare il proprio medico di base.

Monitoraggio

Tutte le biopsie effettuate durante la cistoscopia verranno esaminate al microscopio. I risultati saranno consultabili dopo massimo due settimane. Il paziente verrà contattato tramite appuntamento per ricevere i risultati. Il medico deciderà in merito al trattamento e ai successivi controlli in base ai risultati.