• Go to:

In cosa consiste la terapia con onde d’urto extracorporee?

La terapia con onde d’urto extracorporee (ESWT) è una terapia in cui il pene è soggetto a dei piccoli impulsi di onde d’urto a bassa intensità. La terapia include più di una sessione e può essere ripetuta più di una volta, se necessario.

La terapia con onde d’urto extracorporee è un nuovo campo di ricerca per la cura della disfunzione erettile. Questa procedura non è tra quelle più consigliate al momento e per essere effettuata sono necessari degli strumenti specifici. Si raccomanda al paziente di discutere prima con il proprio medico se la terapia con onde d’urto extracorporee possa essere la migliore scelta terapeutica per il proprio problema di disfunzione erettile e se fosse possibile eseguire la procedura in ospedale.

Curiosità

La terapia con onde d’urto extracorporee viene utilizzata anche per la calcolosi renale e in altri casi specifici, come ad esempio l’artrite. In questi casi si aumenta l’intensità delle onde d’urto.

Quando è il caso di prendere in considerazione la terapia con onde d’urto extracorporee?

Qualora il paziente soffrisse di una lieve forma di disfunzione erettile e non possa assumere gli inibitori della fosfodiesterasi 5, allora il medico potrebbe proporre la terapia con onde d’urto extracorporee.

Come funziona?

La terapia con onde d’urto extracorporee è poco dannosa per il tessuto muscolare del pene. Dopo il trattamento si formano nuovi vasi sanguigni, che incrementano il flusso sanguigno al pene. Il risultato corrisponderà nell’avere e mantenere un’erezione.